Artemisia Gentileschi: vita e opere della pittrice emblema del riscatto delle donne in pittura

Quella di Artemisia Gentileschi è la storia di una donna forte e determinata, una donna che ha saputo reagire ad una violenza sessuale, una donna che, vissuta nel Seicento, è riuscita ad affermarsi alla pari dei colleghi maschi (è difficile nel 2017, figuratevi quattrocento anni fa) e che è riuscita a fare della pittura il… Read More Artemisia Gentileschi: vita e opere della pittrice emblema del riscatto delle donne in pittura

La Femme en robe verte: Monet e la sua musa Camille Doncieux

Nel 1859 Claude Monet, perseguendo una bruciante passione artistica, si trasferisce a Parigi dalla cittadina di Le Havre per frequentare un scuola d’arte. Presto si interessa alla rivoluzione pittorica avviata dal più anziano Edouard Manet che, nei decenni precedenti, aveva aperto la strada alla pittura contemporanea. Nonostante le raccomandazioni della famiglia Monet non frequenta regolarmente… Read More La Femme en robe verte: Monet e la sua musa Camille Doncieux

L’arte nel Terzo Reich: la condanna della soggettività

Nazismo: un regime totalitario e l’annullamento del singolo Immaginate di essere un artista -un pittore, uno scultore, un architetto- nella Germania degli anni Trenta. Immaginate di essere un artista aperto alle nuove suggestioni del mondo delle Avanguardie, immaginate di essere Oskar Kokoschka, George Grosz o Ernst Ludwig Kirchner. Un artista che, in quanto tale, esprime… Read More L’arte nel Terzo Reich: la condanna della soggettività

L’ambiente della Secessione Viennese e l’erotismo nell’arte: Klimt, Kokoschka e Schiele

La Vienna di inizio Novecento era una capitale importante che, situata nel cuore dell’Europa imperiale, contava oltre due milioni di abitanti: un grande punto di incontro di culture in cui l’arte penetrava nel quotidiano, insieme ai suoi scandali, facendosi protagonista di una stagione di rinnovamenti precursori delle avanguardie europee. In questo periodo a destare scandalo… Read More L’ambiente della Secessione Viennese e l’erotismo nell’arte: Klimt, Kokoschka e Schiele